I PRIMI DELLA CLASSE

Questa mattina sul GdL (pag.8) è stata pubblicata una intervista a Paola Briganti della lista civica Latina Bene Comune (LBC).
L’esponente di LBC, ad una specifica domanda della giornalista, ha ritenuto opportuno evidenziare che LBC si distinguerebbe dal M5S per la “proposta”.
Dunque non possiamo non chiederci il motivo per cui queste anime civiche di LBC, ogni volta che possono, sentono l’esigenza di lasciarsi andare a sterili affermazioni, dal sapore tipicamente elettorale, più confacenti a qualche navigato “statista” del Partito Democratico che non a dei semplici cittadini che si prestano alla politica per il bene comune e della città.
Infatti qualche settimana prima, sulla medesima testata, anche il Dr. Coletta (candidato sindaco per LBC) ha ritenuto opportuno sottolineare, con ostentata “superiorità intellettuale”, che il M5S è solo “anti-politica”, “protesta priva di proposta”.
LBC vs M5S
Insomma, la solita osservazione stereotipata di chi non sa o non vuole sapere che a Latina la proposta può nascere solo dopo uno studio approfondito delle varie problematiche che affliggono un territorio.
Ricordiamo, inoltre, ai rappresentanti di LBC (ma non solo) che le parole che ripetono da tempo sulla stampa “partecipazione dal basso, trasparenza e confronto democratico” sono alla base della filosofia del M5S e dei relativi attivisti che a Latina, dal 26/08/2006, danno il proprio contributo volontario attraverso il primo Meetup di Latina “MU 256 – I Grilli e le Cicale”.
Cittadini che mettono a disposizione della collettività le relative peculiarità o qualifiche.
Dunque la stessa cosa che, ci pare, fanno i componenti di LBC che provengono da diverse realtà civiche tra le quali Rinascita Civile. 
Forse il Dr. Coletta non sa che tra i nostri attivisti ci sono anche soci di Rinascita Civile e di altre associazioni.
Perciò, invitiamo gli amici di LBC ad evitare di rilasciare commenti “copia e incolla” e, magari, documentarsi prima di ostentare la patente da “primi della classe”.
Ma se non dovessero avere proprio voglia di approfondire, di seguito, riportiamo le attività promosse da solo uno dei diversi tavoli di lavoro avviati dal Meetup 256.

* * * * *
La prima riunione del TdL Mobilità e Trasporti si è tenuta il 17 aprile 2013.
I cittadini che hanno partecipato a questo tavolo hanno elaborato e presentato (anche attraverso i portavoce M5S eletti in Parlamento e in Regione), quanto segue:
– un disegno di legge per l’inserimento, all’interno del codice della strada, del reato di “omicidio stradale” causato sotto l’effetto di alcol e/o sostanze psicotrope. Detto DDL è stato elaborato in collaborazione con il tavolo Giustizia e Legalità e l’associazione europea vittime della strada. Gli incontri su questa tematica hanno avuto inizio l’8 giugno 2014 ed il 30/09/2013 ed assegnato alle commissioni Giustizia e Trasporti;
– un esposto alla Corte dei Conti del Lazio (in data 18/09/2013) e una interrogazione parlamentare (in data 19/09/2013) riguardo la gestione privata delle piscine comunali di Latina con guadagni a favore della concessionaria e costi a carico del comune ossia dei cittadini;
– un esposto alla Corte dei Conti del Lazio (in data 18/12/2013) riguardo un debito , stimato in circa 2 milioni di euro, lasciato al comune di Latina dalla società concessionaria dei parcheggi a pagamento Urbania. Detto esposto è stato elaborato grazie alla collaborazione con il comitato civico di Latina “Bugia Blu”;
– una interrogazione regionale (in data 07/03/2014) e una parlamentare (in data 10/03/2014) riguardo il caso Metro Leggera di Latina che se non verrà affrontato e risolto per tempo potrebbe causare il dissesto finanziario del nostro comune. Dette interrogazioni sono state prodotte grazie alla collaborazione con il comitato civico di Latina “Metro Bugia”;
– un questionario sulle criticità connesse alla viabilità cittadina sottoposto al delegato alla mobilità comunale Dr. Pansera nel corso di un incontro / confronto avvenuto il 10/07/2014.
– un sondaggio cittadino sull’ATRAL che ha visto il TdL Mobilità impegnato per circa 9 mesi (luglio 2014 / marzo 2015) nell’elaborazione e somministrazione dei questionari, nella raccolta delle relative informazioni da parte dei cittadini (sia di persona che on line) e nella stesura del documento di analisi finale. L’elaborato finale è stato successivamente trasmesso alle autorità politico amministrative locali e regionali competenti.
– un’analisi dello “Studio per la riqualificazione del trasporto pubblico locale del comune di Latina”, commissionato al Ce.R.S.I.Te.S (Centro Ricerche e Servizi per l’Innovazione Tecnologica Sostenibile dell’Università La Sapienza) e relative osservazioni sulle possibili ingerenze (politiche e/o di stakeholder) tese a favorire l’attuale fallimentare gestione del TPL di Latina.

* * * * *
Il M5S a livello territoriale, come noto, si basa su una rete di liste civiche certificate M5S i cui candidati devono rispettare i seguenti requisiti:
– ogni candidato non dovrà essere iscritto ad alcun partito o movimento politico;
– ogni candidato non dovrà avere riportato sentenze di condanna in sede penale, anche non definitive;
– ogni candidato non dovrà avere assolto in precedenza più di un mandato elettorale, a livello centrale o locale, a prescindere dalla circoscrizione nella quale presenta la propria candidatura;
– ogni candidato dovrà risiedere nella circoscrizione del Comune per il quale intende avanzare la propria candidatura. Per le elezioni comunali dei capoluoghi di provincia, i candidati potranno risiedere in uno dei comuni appartenenti a quella provincia, ad eccezione del capolista.
Ci auguriamo che anche LBC abbia adottato, per la selezione dei propri candidati, dei criteri altrettanto stringenti che non sono comunque garanzia assoluta di “rigore etico e morale”.

Posted on 20 Gennaio 2016, in Blog and tagged , . Bookmark the permalink. Leave a Comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *