IO NON CI STO

Il M5S stelle a Latina non sarà presente alle prossime elezioni anche grazie al fatto che “dinosauri politici” come la ex consigliera regionale Scalabrini, che percepisce un VITALIZIO contro cui il M5S si batte, invece di godersi la sua dorata pensione pagata da noi ha pensato bene di affiancare la sua immagine a quella di un altro Meetup di Latina (5 Stelle Latina in Movimento) e di iniziare una “guerra santa” NON contro la mala politica ed il malaffare che hanno stuprato e depredato Latina bensì contro un altro gruppo di attivisti 5 stelle che per 10 anni hanno svolto numerose iniziative civiche sul territorio (tutte documentate e verificabili).
In questo articolo la “vitaliziata” offende l’onorabilità di un uomo (Bernardo Bassoli) che si è speso per la città senza mai chiedere nulla in cambio.
Un cittadino comune che ha attaccato frontalmente la malavita e la malapolitica locale mettendoci sempre la faccia e firmando sempre i propri articoli di denuncia (raccolti sul sito latina5stelle.it) con nome e cognome.
Attivista sempre presente in ogni iniziativa civica promossa, nel solco della filosofia M5S, in difesa del territorio pontino e non solo.
Una persona coraggiosa, erudita, politicamente coerente ed eticamente inattaccabile.
La “vitaliziata” in questo articolo denigra, senza vergogna alcuna, un cittadino che stimo e che, in questi mesi, non ha mai replicato al FANGO che gli è stato tirato addosso da sedicenti attivisti a 5 stelle.
La “vitaliziata” addirittura si spinge ad insinuare, senza portare prova alcuna, che il cittadino Bassoli avrebbe offerto una “carica assessorile” ad un noto ambientalista pontino (che mi auguro si faccia avanti per un’operazione verità) senza però farne il nome, palesando la sua totale ignoranza sulle dinamiche che portano alla selezione degli assessori in un comune a 5 stelle che, di solito, vengono scelti mediante bando pubblico e relativa selezione.
Non soddisfatta dell’infamante accusa la “vitaliziata” va oltre ipotizzando un accordo con un senatore PD (di cui non fa il nome) per sabotare la certificazione di una lista M5S su Latina raggiungendo così l’acme del delirio politico.
Questa è la caratura di chi ora, fulminata sulla via delle 5 stelle, si sbraccia in difesa di un movimento che dimostra non conoscere minimamente.
Chiama “portaborse” il Bassoli che non esercita affatto questo lavoro e che, pur essendo stato richiesto, per le sue competenze e capacità da diversi parlamentari 5 stelle, ha preferito non accettare alcun incarico per rimanere LIBERO di fare attività civica e politica per il proprio territorio.
Questo è l’EGO di un’anziana politicante che non si arrende al suo tramonto politico e che per un frammento di notorietà è disposta ad infangare il buon nome di un giovane perbene.
IO NON CI STO e pur non contando niente mi schiero dalla parte di chi, CON I FATTI, si è sacrificato per la sua città con umiltà e passione.

Scalabrini vs Bassoli

Posted on 24 Marzo 2016, in Blog, Comunicati. Bookmark the permalink. 5 Comments.

  1. Silvia Elisabetta

    Grazie Gianbo per aver proclamato con limpidezza ciò che molti noi sentono e pensano!

  2. Dario Di Berardino

    Alla signora Laura Scalabrini Benatti vorrei rivolgere una domanda. Visto il tanto ardore di cui si attornia, denigrando e infangato un giovane di nome Bernardo Bassoli che potrebbe esserle nipote attempata signora, con un pizzico di amarezza le chiedo: ma chi è che la paga e che le da corda? Continua senza ritegno ad affossare il movimento 5 stelle a Latina, di cui si sta anche prendendo dei meriti con i suoi articoli che non le spettano e in cui ricerca solo 5 minuti di notorietà, ripensando forse alla sua giovinezza. Non le spettano i meriti in quanto lei non ha mai fatto niente a spirito 5 stelle, ma ha aumentato solo il suo già pomposo ego. Latina e il movimento stellato non hanno bisogno dei suoi articoli vaneggiantie è offensivi, le anziane signore come lei dovrebbero lasciare il posto ai giovani, da questo mio semplice consiglio, potrebbe iniziare ad educare con saggezza i suoi nipotini. Lasci in pace il mu e i suoi protagonisti attivi e orgogliosi, godendosi il suo vitalizio a cui non ha rinunciato, il nostro meetup ha tanto da lavorare e non può perdere il tempo dietro alla sua stramberie e nefandezze. Moderatamente! Di Berardino Dario attivista contro le nefandezze

  3. laura cugini

    bastava che le due donne candidate facessero un passetto indietro……una delle due è una combina guai, guasta famiglie e truffatrice di fama a livello locale…..prima di accettare i loro meet up il Casaleggio e il Grillo potevano fare ricerche più approfondite……finchè si è lavorato al fianco dei vari Palmisano, Ricci, Bassoli…ecc ogni cosa filava liscia ma poi con l’arrivo di quelle due si è sentita subito puzza di bruciato, fin dalle loro sciocche risposte alle prime interviste……mi dispiace io sono tornata a “casa” prima di voi….ormai il M5S a Latina è alla stregua degli altri partitucoli……più di ogni cosa mi dispiace per Bassoli che ritengo una persona magnifica anche se le nostre idee di partenza erano come due linee parallele.

  4. Massimiliano Fantini

    Mi dissocio,questo non e’ il mio pensiero e tanto meno di molti altri.

    • Dario Di Berardino

      Tanti ne ho pure io che corrispondono il mio pensiero e dissociarsi senza argomentare non apporta nessun confronto e nessun pensiero nuovo, ossia non hai detto e aggiunto niente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *