Blog Archives

CHI MUORE TACE, E CHI VIVE….SCUCE!

10 giugno 2014 – Consiglio Comunale a proposito del Cimitero Comunale

Balzato d’imperio agli onori di 1° punto all’odg, lo “Stato dei rapporti con la società Ipogeo Latina Srl” ieri in Consiglio Comunale. Rimasto anche l’unico, insieme alla variante “Malvaso”, ad esser trattato, dei 10 previsti, ahimé: d’altro canto, da un consiglio indetto per le 9 che inizia alle 10:30 con banchi semideserti e in assetto variabile, e con frotte di argomenti importanti accumulatisi dagli (scarsi) consigli precedenti, non ci si può aspettar di più.

Per inciso, l’art.82 DL n.267 del 18 agosto 2000 (Testo Unico Enti Locali) prevede un gettone di presenza per chi partecipa alle sedute di consiglio, senza – a quanto mi sembra – chiarire le modalità di questa presenza: equiparando evidentemente  la presenza del consigliere Cesare Bruni (dalle 9 alle 15) a quella di Mansutti (dalle 13:05 alle 15) a quella di Fabrizio Cirilli (apparizione ridente e fuggitiva, durata qualche attimo), nel consiglio di ieri.

Dopo una prolusione sullo stato dell’arte di Giuseppe Di Rubbo – assessore alle Opere Pubbliche –   che informa sull’esistenza di una proposta di “componimento amichevole” da parte di Ipogeo e rassicura sull’esistenza di un gruppo di lavoro che sta lavorando sulle “criticità”, c’è l’intervento  della consigliera PD Nicoletta Zuliani: puntuale, stringente, dati alla mano e proposte concrete. Richiama il ricorso al TAR della società concessionaria del cimitero comunale, la Ipogeo Latina Srl appunto, per un credito di 1 milione 500 mila euro; per ora, per fortuna, respinto. Elenca poi i problemi (in corsivo mie aggiunte, in grassetto nomi e soldini che stiamo sborsando allegramente, al grido di “Chi muore tace e chi vive…scuce!”):
Continua a leggere