Blog Archives

LA NAVE LBC ALLA DERIVA

La rassegna “Latina Summer Stadium” subisce uno “stop” mentre la divisione amministrativa della Polizia di Stato fa visita all’ufficio comunale preposto per verificare il rilascio dei relativi atti autorizzativi.

Quanto accaduto mette in evidenza il fatto che gli impianti sportivi del comune di Latina, a tre anni dall’insediamento dell’amministrazione Coletta, continuano ad essere concessi in deroga ai relativi “gestori” che ne fanno ciò che vogliono.

L’ennesimo regalo alle opposizioni da parte di un’amministrazione comunale all’apparenza non più in grado di governare la “nave amministrativa”, dunque, verosimilmente costretta a lasciarla andare alla deriva degli eventi.

Questo “modus operandi”, cavalcato ad arte dalle opposizioni di destra, sta facendo aumentare l’insoddisfazione della cittadinanza che, soprattutto sui social, continua ad esprimere la propria insoddisfazione.

Tra due anni si tornerà a votare e certamente l’attuale sindaco Coletta, se veramente tiene alla città, farà bene a fare un passo in dietro e cercare, tra i superstiti di una base LBC sempre più impalpabile, figure realmente rappresentative di un civismo post ideologico, ovvero “non divisive”, in grado di ampliare la platea civica anche mediante alleanze di programma con altri movimenti e/o associazioni cittadine in grado di fermare l’avanzata della solita destra pontina, travestita da LEGA.

In questo contesto il PD dovrà fare una scelta o rimanere sull’Aventino o schierarsi con chi non vuole far tornare la città indietro di vent’anni.