Blog Archives

Simeoni-Vacciano, M5S Senato : Interrogazione su mancata adozione di misure di sicurezza individuali e sul luogo di lavoro negli ambienti nosocomiali

La Portavoce Al Senato Ivana Simeoni ha depositato ,come prima firmataria, insieme al Portavoce Giuseppe Vacciano un’interrogazione scritta Al Ministro della Salute ed al Ministro delle Politiche Sociali in merito alla scarsa osservanza degli obblighi sulla sicurezza sul luogo di lavoro ,e di tutela dal rischio chimico, degli operatori sanitari in determinati reparti .

cappa aspirante

Nei laboratori di Anatomia ed ovunque vengano effettuati campionamenti di tessuti biologici da avviare ad analisi ,come nelle sale operatorie, si fa uso di soluzioni commerciali di Formaldeide tamponata (sostanza con una cancerogenicità provata) per la conservazione dei campioni biologici;  stando agli obblighi stabiliti dal decreto legislativo 81/2008 il datore di lavoro ha il dovere ,insieme al responsabile del servizio di prevenzione e protezione, di fornire le istruzioni di utilizzo delle soluzioni , i dispositivi individuali di protezione e sopratutto dotare gli ambienti di tutte le strutture necessarie a garantire reale protezione (cappe aspiranti, piani di lavoro adeguati e sistemi di ventilazione).

Risulta infatti che all’interno di uno dei più grandi Ospedali D’Italia, L’Umberto I di Roma, all’interno di una sala operatoria della Clinica di Chirurgia Plastica ,in cui si effettua la preparazione di campioni per analisi patologica, il personale infermieristico lavora in assenza di tutte queste misure di protezione che servirebbero a ridurre il rischio per la salute dell’operatore a seguito dell’uso delle formaldeide.

Continua a leggere